MENU

Visioni dal Mondo. Festival del documentario a Milano. Fino a domenica 9

7 ottobre 2016 •

d066105e22241f37f70b817d8897bef7_xl

Dopo il grande successo dello scorso anno UniCredit Pavilion ha il piacere di presentare la 2° Edizione del Festival Internazionale del Documentario: “Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà”.

Dal 5  al 9 ottobre si svolge l’edizione 2016 del Festival, organizzato in collaborazione con la società di produzione FRANKIESHOWBIZ. Obiettivo del Festival è promuovere il documentario e il cinema del reale come strumento conoscitivo di cambiamento e innovazione, forma d’espressione per la narrazione dell’oggi.

Anche l’immagine iconica selezionata come simbolo di questa  edizione, ovvero una combinazione di binocoli panoramici che, reinterpretati in chiave antropomorfa, sfoggiano un naturale sorriso e guardano in tutte le direzioni, scrutando in profondità la realtà, esprime chiaramente il concept del Festival: uno sguardo sul mondo, sulle storie contemporanee, sulle trasformazioni e sulle evoluzioni della società moderna.

Quest’anno il Festival offre un calendario di cinque giorni ampio e articolato con programmazioni di eventi, anteprime e proiezioni aperte al pubblico, a ingresso gratuito, con l’obiettivo di promuovere sempre più la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario italiano e internazionale.

  • 14 titoli italiani in anteprima mondiale in concorso Storia dal mondo contemporaneo
  • 10 titoli internazionali in anteprima italiana
  •   8 titoli sezione Fuori concorso, in collaborazione con Rai Cinema, Istituto Luce-Cinecittà, RSI – Radio Televisione Svizzera Italiana
  • 17 progetti documentari work in progress
  •   5 corti provenienti dal CILECT Prize in collaborazione con Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti

Clicca qui per conoscere in dettaglio il programma delle proiezioni.

Segnaliamo:

ore 20.00 – SALA 2
Sotterranea. Viaggio in tre atti nel ventre di Milano

Sotterranea è il racconto delle viscere di Milano, dei suoi spazi trascurati – e talvolta dimenticati – e delle persone che ci lavorano, e li vivono. Ma è anche il racconto della storia della città e di un suo recente passato.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »