MENU

Ville Aperte in Brianza 2014, DOM 28. I consigli di 100 km da Milano

23 settembre 2014 •

triuggio-villa-taverna

Ville aperte in Brianza: “orientering” tra arte e giardini

Tra le oltre 100 dimore che questa bellissima iniziativa apre al pubblico Domenica 28, noi di 100km ne abbiamo scelte alcune che ci sembrano, per bellezza, importanza o storia di particolare interesse. Sul sito www.villeaperte.info le trovate tutte, con foto e descrizioni, ma sono davvero tante e siccome scegliere è difficile, vi proponiamo un piccolo vademecum per orientarsi tra le ville meravigliose della Brianza!

Olgiate Molgora, Villa Sommi Picenardi

Per la meravigliosa scalinata a mosaico che completa il primo giardino barocco all’italiana, per gli eleganti interni e anche per il grande parco romantico con alberi monumentali.

Triuggio, Villa Taverna

Per l’ingresso sontuoso e per il suo bel giardino all’italiana.

Lissone, Villa Reati (già Baldironi)

Per le sue sale splendidamente ornate da affreschi del XVII-XVIII secolo (e per la vicinanza a Milano).

Omate, Villa Trivulzio

Perché ha un elegante giardino fatto di aiuole arabescate che da solo vale il viaggio.

Galbiate, Villa Bertarelli e Chiesa di San Michele

Per il giardino della villa, affacciato in posizione panoramica sui laghi briantei, e per la Chiesa di San Michele, che, immersa nel verde e priva del tetto, è un luogo di grande suggestione (il 28 presso la chiesa si terrà la Sagra di San Michele con laboratori, giochi e banchetti).

Meda, Villa Antona Traverso

Per la meraviglia di questa villa, frutto della trasformazione di uno dei conventi femminili più importanti del milanese e per la bellissima Chiesa di San Vittore che fu costruita per le monache e affrescata dal Luini.

Oltre a questi “consigli”, aggiungiamo una menzione particolare per la Villa Bagatti Valsecchi di Varedo; per il Parco d’Arte Contemporanea della Fondazione Rossini a Briosco, dove è organizzato anche un Laboratorio artistico con il metodo Munari; per la Villa Carcano ad Anzano del Parco, e per gli Itinerari in treno organizzati dall’Istituto di Storia dell’Arte Lombarda (ISAL), che durano tutta la giornata.

Se volete approfondire, non possiamo non raccomandarvi anche alcuni altri siti: i perché delle scelte, li potete trovare cliccando sugli itinerari che abbiamo dedicati a questi luoghi, imprescindibili non solo per questa settimana! Eccoli qui:

Vimercate

Partecipa all’iniziativa aprendo luoghi che normalmente non sono visitabili e che caldamente vi consigliamo: in particolare Palazzo Trotti, con i suoi affreschi settecenteschi e la Villa Sottocasa, con un percorso nascosto molto suggestivo; a Oreno, la Villa Gallarati Scotti, con il grande parco (aperto solo in rarissime occasioni) e il Casino di Caccia Borromeo, con uno dei più importanti cicli di affreschi quattrocenteschi e scene di caccia all’orso.

http://www.100kmdamilano.it/le-ville-di-vimercate-il-cuore-aristocratico-della-brianza/

Cornate d’Adda

Viene aperta al pubblico la Centrale Elettrica Bertini del 1898 con il suo Museo dell’Elettricità. Occasione speciale per completare una bella passeggiata lungo questo magnifico tratto dell’Adda.

http://www.100kmdamilano.it/fiume-adda-lincredibile-potenza-dellacqua/

Civate

Sono visitabili con guida oltre alla bellissima Chiesa di San Pietro al Monte (raggiungibile con una bella passeggiata nel bosco di circa un’ora), anche la Chiesa di San Calocero e la Casa del Pellegrino nell’abitato di Civate.

http://www.100kmdamilano.it/labbazia-di-san-pietro-al-monte-a-civate-il-cinghiale-leremita-e-il-figlio-del-re/

Bollate, Villa Arconati

Una delle più belle dimore di Lombardia, detta per lo sfarzo dell’architettura e dei suoi giardini “la Versailles italiana”. Gli Arconati che abitarono nella villa, furono proprietari del Codice Atlantico di Leonardo. Sulla base dei suoi studi di idraulica furono modellati i magnifici giochi d’acqua che un tempo animavano il grande giardino.

http://www.100kmdamilano.it/villa-arconati-al-castellazzo-di-bollate/

 

 

 

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »