MENU

Ven 24: Ma siamo matti? Venite a vedere! Al Museo d’Arte Paolo Pini (MI)

23 giugno 2016 •

Generali

E’ una visita guidata, ma è anche un po’ un viaggio in quell’universo parallelo che era la vita degli Ospedali Psichiatrici, almeno finchè c’erano. Ma anche dopo, quando la Legge Basaglia, nel 1976 ha decretato quel “Tutti fuori”, che lasciava ampio margine per interpretare come e dove quel “fuori” potesse tradursi nel quotidiano.

Oggi la cittadella in cui sorgeva l’Ospedale Paolo Pini si è trasformata in una realtà multiforme e molto attiva, con un cuore artistico costituito proprio dal Museo d’Arte Contemporanea Paolo Pini (MAPP). Il quartier generale è il Padiglione 7, ma le opere invadono tutta l’area: negli interni, sui muri esterni di altri padiglioni, nel grande giardino, nel padiglione di ingresso. Vero e proprio museo in progress, il MAPP annovera opere di artisti contemporanei italiani e internazionali che si sono cimentati con il tema del disagio psichico, accettando in questo progetto artistico, ma soprattutto terapeutico, di lavorare a quattro mani con i pazienti nelle Botteghe d’Arte del MAPP. E ognuno di essi ha poi lasciato qui una propria opera site specific.

Per scoprire questo museo e il suo patrimonio fatto da Baj, Tadini, Pusole, Marica Moro, Gunter Brus, Martin Disler, la Ballo Charmet, Arcangeli, Casentini, De Filippi, Pino Deodato, la Dynys, Galliano, Gilardi, e da molti altri, venerdì 24 maggio alle ore 10 è stata organizzata la visita guidata “Tra Ordinario e Straordinario. Alla scoperta del MAPP“, accompagnati da guide speciali: i facilitatori Arte-Salute del MAPP.

QUANDO: venerdì 24 giugno 2016, alle 10

DOVE: Ospedale Psichiatrico Paolo Pini, via Ippocrate 45, Milano

COME: per informazioni e iscrizioni, tel. 02 64445392/5326 o mail mapp.info@tiscali.it

LINKwww.mapp-arca.it

 

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »