MENU

VEN 16 e SAB 17: Richieste d’amore per il Falò di Sant’Antonio a Varese

14 gennaio 2015 •

falo-santantonio

Avete una richiesta d’amore che vi sta a cuore e non osate dirla?

Se nè un sms o una mail possono togliervi d’impiccio, potete sempre affidarvi a… Sant’Antonio!

Come ogni anno, in occasione della festa del Santo, a Varese in piazza della Motta, davanti alla chiesa del santo si organizza un falò, antico rito di purificazione dell’inverno in previsione della prossima primavera.

E, come ogni anno, è tradizione che in questo fuoco gli uomini e le donne presenti gettino un fogliettino con scritta la propria richiesta d’amore, sperando che il santo… ci metta una buona parola!

Memoria di un tempo lontano quando gli uomini, emigrati in Germania e in Svizzera, tornavano a casa e allora c’era chi si affidava alla benevolenza celeste per cercar moglie o marito, pronunciando una tiritera propiziatoria: “Sant’Antoni del purscel, fam truva un om che sia bel. Dàmel picul, dàmel grand, ma dàmel mìa cun stort i gamb!”

Dobbiamo tradurvela??

Se anche così non succede nulla, la mattina dopo il falò (il 17), potete sempre godervi la Messa, i palloncini lanciati in aria dai bambini e, come di rito, la benedizione degli animali, che ricorda che Sant’Antonio è patrono degli animali domestici, tanto che un tempo si dipingeva la sua immagine nelle stalle.

QUANDO: dalle 21 del 16 gennaio, alle 21 del 17 gennaio

DOVE: Varese, piazza della Motta

LINK: www.facebook.com

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »