MENU

VEN 12-DOM 14: Presepi artistici alla Villa Litta Borromeo di Lainate

11 dicembre 2014 •

di Antonio Pigozzi

Quest’anno inoltre il numero dei presepi raddoppia, o quasi: oltre alla cinquantina di natività esposte nelle storiche sale della Villa, 35 presepi sono stati distribuiti nelle vetrine della città (una decina sono esposti anche a Milano, allo spazio Oberdan).

Qualche curiosità? “Quest’anno i presepi provengono da tutte le province della Lombardia – ci spiega Valentino Croci impegnato in queste settimane nell’allestimento insieme a Doriano Merli, Angelo Giuliani e altri volontari – oltre a un esemplare piemontese e una chicca dalla provincia di Reggio Emilia. Ricordiamo che in linea di massima 4 sono le tradizioni del presepe: c’è quello popolare ambientato nelle nostre stalle, cascine, borghi… occidentali, quello orientale riconoscibile dalle figure maschili in turbante. C’è quello napoletano caratterizzato dalla presenza degli angeli e quello spagnolo simile al ‘nostro popolare’. In mostra a Lainate sono rappresentati i primi tre filoni, realizzati nel materiale più svariato, ma l’anno prossimo potremo… espatriare”.

Un artista, perché non si possono definire diversamente, è riuscito a ricostruire un presepe popolare in cui la luce scandisce il passaggio dal giorno alla notte, ci sono antichi presepi cartonati che possono essere definiti gli avi dei moderni libri ‘pop up’. Natività ambientate in riva al mare nel Golfo delle Cinque Terre o ai piedi delle tre cime di Lavaredo. In mostra presepi ricostruiti in cortecce e da appendere al muro, e ancora la mano di qualche volontaria ha prodotto arazzi e presepe con la tecnica patchwork. C’è la riproduzione del Teatrino Natalizio della Chiesa di San Marco a Milano del noto Francesco Londonio, alla cui vista l’imperatrice Maria Teresa d’Austria affidò a Londonio l’incarico delle scenografie del Teatro alla Scala di Milano.

Dove? Alla Villa Borromeo Visconti Litta, nel centro di Lainate

Fino all’11 gennaio 2015.
Ingresso libero
ORARI DI VISITA
venerdì: ore 15.30 – 18.30
festivi e prefestivi : ore 9.30 – 12.30 / ore 15.30 – 18.30
S. Natale, S. Stefano e Capodanno:   ore 15.30 – 18.30

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »