MENU

Tutti gli Aironi di Milano! Parchi con sorpresa

29 agosto 2016 •

Airone cinerino

Si stanno moltiplicando negli ultimi anni gli interventi “verdi” a Milano. Sotto forma di nuovi parchi, ma anche di piccoli spazi che colonizzano sempre più strade e palazzi, persino sui tetti. Sono il segno di una nuova sensibilità, ma forse anche il prodotto sia delle tante giornate di fermoauto, a causa dell’inquinamento, sia di iniziative corali di cui Green City è una delle più recenti.

A incoraggiare questa “buona” strada tanti segnali di una natura che sembra ormai aver trovato un modo per convivere con il genere umano. Lo dicono i numeri. Nei parchi cittadini, dal Forlanini al Bosco in città, negli ultimi quattro anni sono notevolmente aumentati gli aironi cinerini. Una specie di uccelli che vive normalmente nei boschi lungo i fiumi o in mezzo alle risaie, che sta sperimentando risorse alimentari diverse. Per esempio le tartarughe palustri americane o i gamberi rossi della Virginia, una specie alloctona che ormai si trova anche sui nostri navigli.

Il Parco Forlanini in particolare, ricco di acque, si presta molto bene come ambiente per la nidificazione ed è ricco di quelle prede, come pesci e piccoli anfibi, ma anche ratti, di cui questo uccello si nutre. Se hanno trovato casa qui gli aironi, specie piuttosto esigente, significa che questo ambiente è particolarmente buono. Tre sono le colonie che sono state identificate nel Parco e non è infrequente vederli volare, con la loro enorme apertura alare (possono arrivare anche a 170cm!) e la livrea caratteristica che dà loro il nome.

Ma questo aumento è anche il segno di una convivenza possibile tra specie: l’uomo che ha cominciato a rispettare di più l’ambiente e chi lo abita e gli animali che, vivendo spesso vicino all’uomo, hanno imparato ad adattarsi e ad averne meno paura.

Benvenuti aironi!

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »