MENU

Tre pittori italiani nella Parigi della Belle Époque

26 ottobre 2015 •

locandina WEB_Belle_Epoque.indd

La Parigi di Boldini, De Nittis e Zandomeneghi. Trentacinque opere documentano l’attività dei tre principali protagonisti della pittura italiana dell’Ottocento nella Parigi della Belle Époque, mettendola a confronto con altri importanti artisti italiani attivi negli stessi anni nella capitale francese, quali Vittorio Matteo Corcos, Antonio Mancini, Edoardo Tofano e altri ancora.

Particolarmente valorizzata nelle sale di GAMManzoni è l’opera di Giuseppe De Nittis, pittore della vita moderna, che ha esaltato nei suoi quadri il vivere borghese dei salotti parigini. Le tele esposte in mostra manifestano la qualità di un artista che ha saputo ritrarre personaggi e luoghi dell’alta borghesia parigina, ma anche vedute urbane che testimoniano la grandeur urbana raggiunta dalla capitale francese alla fine dell’Ottocento.

 Anche il pennello di Giovanni Boldini è stato capace di offrire in ugual misura uno specchio fedele della mondanità parigina della Belle Époque, attratta dal culto di una moda raffinatissima e ossequiosa delle regole di un aristocratico buon gusto: temi che trovano una adeguata espressione nel genere del ritratto, ambito in cui Boldini dimostra una indiscussa abilità.

L’attività parigina di Federico Zandomeneghi è documentata da una serie di ritratti femminili a olio e a pastello di matrice impressionista.

Milano, GAMManzoni, via A. Manzoni, 45, Milano, fino al 21 febbraio 2016

INFO: www.gammanzoni.com

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »