MENU

Torna l’acqua a Milano! La Darsena liberata (dal cantiere)

25 aprile 2015 •

darsena

Per il settantesimo anniversario della Liberazione, la Darsena di Milano si “libera” dalle ruspe!

Quegli imponenti lavori che per 18 mesi l’hanno vista svuotata, coperta di mezzi, uomini e cumuli di sabbia da cantiere, finalmente sono terminati e il 26 aprile, in una simbolica data di “liberazione” tutta sua, la Darsena torna a essere (quasi) quella che era. Accolta con una serie di manifestazioni, concerti, laboratori per bambini (su piattaforme galleggianti) e festeggiamenti aperti a tutta la città.

Porto strategico di merci e commerci, approdo di barconi che provenendo dal Ticino, facevano tappa a Milano e ripartivano per l’Adriatico. Sì, perchè Milano nel 1953 era il tredicesimo porto d’Italia!

Mica poco per una città che non ha affaccio sul mare!

Ultimo momento di fulgore per un porto che di lì a poco diventerà solo la nostalgica e incredibile prova che Milano era una città d’acqua, abitata non più dai barconi e barcaioli, ma da stuoli di papere urbane.

Poi il progetto di un parcheggio che non sarà mai ultimato ne farà la protagonista di polemiche e imbarazzi, sollevando la polvere di un cantiere enorme, in un punto nevralgico del traffico della città.

Oggi finalmente la Darsena, vuota dal 2004, torna a vivere, con uno spazio per il mercato, con alberi e panchine, bar e passerella e soprattutto con l’acqua. Ed è uno degli interventi legati a Expo 2015 (che ha contribuito) e al progetto di recupero delle Vie d’Acqua, così importanti per il Milanese.

E con la Darsena riapre anche piazza XXIVMaggio, con nuove luci a led (più ecologiche), con nuovi platani e con un’area pedonale di 75.000 metri quadri, intorno alla quercia storica che è qui da 100 anni.

LINK E PROGRAMMA: http://mediagallery.comune.milano.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »