MENU

Taleggio DOP

20 marzo 2017 •

a cura di Cia Mi-Lo-Mblogo_cia_mi

Taleggio_dop_01

Il taleggio è un formaggio di origini antichissime, probabilmente anteriori al X secolo. Originario della Val Taleggio, in provincia di Bergamo, dove gli abitanti iniziarono a farlo con le eccedenze di latte. La produzione si è poi estesa e alla Pianura Padana dove sono stati aperti molti caseifici.

Il taleggio è uno dei formaggi italiani tutelati dall’Unione Europea, è stato riconosciuto come formaggio DO (Denominazione di Origine) e D.O.P. (Denominazione di Origine Protetta). La produzione e la stagionatura devono avvenire, quindi, soltanto nella zona indicata dalla legislazione italiana e comunitaria. La stagionatura avviene in ambienti freddi e umidi e la crosta del formaggio viene trattata con spugnature di acqua e sale. E’ pronto per il consumo dopo quaranta giorni.

Taleggio_dop_02

Il taleggio è caratterizzato da una crosta sottile, morbida e rosata; sono presenti sulla crosta anche muffe dal caratteristico color grigio e verde. La pasta è uniforme e compatta di colore variabile, da bianco a paglierino. Il sapore è dolce, con una leggera vena acidula. E’ un prodotto molto energetico, ricco di proteine, sali minerali e vitamine A e B2. E’ un formaggio digeribile, grazie all’azione delle muffe della crosta sulle proteine della pasta: più il prodotto è stagionato, più risulta digeribile e amato dagli appassionati. E’ un alimento totalmente naturale, nessun additivo è utilizzato durante la fase di lavorazione e di stagionatura.

E’ un formaggio da tavola, ottimo per essere consumato come secondo piatto o a fine pasto, in abbinamento alla frutta, mostarda, confetture e miele. Per godere al massimo del suo gusto e aroma è consigliabile servire il taleggio a temperatura ambiente. Può anche essere utilizzato per la preparazione di tantissimi piatti, grazie alla sua versatilità.

 

A cura di Confederazione Italiana Agricoltori MI-LO-MB

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »