MENU

SPECIALE PRESEPI

19 dicembre 2016 •

64686054-copia

 

Fare il presepe è un azione che accomuna grandi città e piccoli paesi. In ogni località deve essere a portata di sguardo, dove vederli è facile: chiese, abitazioni, giardini, musei a lui dedicati e angoli particolarmente suggestivi di borghi, villaggi, oppure presepi distribuiti nelle valli o perfino nei boschi.

Il presepio mostra l’evento principale del mondo cristiano: la natività, ma anche, come in un fermo immagine tridimensionale, tutto quello che circonda la Nascita di Cristo: le scene di vita quotidiana dove gli abitanti si muovono: la lavandaia, il pescatore, il pastore con i suoi animali, il fornaio e tanti altri e infine il centro della narrazione: la stalla con il bue e l’asino, la Madonna e San Giuseppe con l’aggiunta del Bambin Gesù e successivamente, rispettando la tradizione, i Magi.

Una ricchezza infinita di tipologie

Molte sono le versioni che esistono: dal presepe vivente in cui i figuranti rappresentano varie scene e momenti di vita comune, ai presepi itineranti in cui il percorso narrativo si intreccia con i luoghi realmente esistenti, creando nei visitatori grande emozione, fino ai più “semplici” presepi generalmente ospitati in spazi chiusi e realizzati con materiali diversi: legno, polistirolo, carta, plastica.

Soprattutto nelle località montane la preparazione delle diverse scene è un impegno che coinvolge gli abitanti che, iniziando alcuni mesi prima di dicembre, con fatica e dedizione, creano ambientazioni e narrazioni in cui mostrano le proprie tradizioni e riproducono i paesaggi in cui vivono con sorprendente precisione.

Quali vedere

Tra le tante informazioni disponibili sul web abbiamo optato per quelli itineranti e per alcune versioni particolari, in linea con le nostre caratteristiche, come ad esempio i presepi subacquei, quelli con personaggi giganti o ancora i rarissimi presepi di carta, riprendendo una antica tradizione ormai abbandonata.

Ci resta solo una cosa da fare:

Buon Natale a tutti voi!

 

Gli eventi sono finiti. Arrivederci al nuovo Speciale Presepi 2017!

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »