MENU

Sab e dom: Festa Medievale a Varzi

29 luglio 2015 •

IMG_6262

“A Tutta Varzi” è un’associazione nata alcuni anni fa da un gruppo di ragazzi desiderosi di veder rinascere il turismo e la vitalità di un paese dalle potenzialità inespresse, con il proposito di creare eventi ludico-culturali atti a far risaltare la bellezza di Varzi in tutte le sue sfaccettature, valorizzandone le origini antiche e le peculiarità storiche che gli sono proprie.

Cavallo di battaglia di “A Tutta Varzi” è la “Festa Medievale”: “Vorremmo diventasse un punto fisso degli eventi annuali dell’Oltrepò” dicono entusiasti i giovani dell’associazione, festa che ogni anno si svolge intorno a un tema diverso, l’anno scorso “abbiamo voluto ricordare una pagina drammatica della storia medievale varzese: i processi per stregoneria, quest’anno il tema sarà molto più gioioso: rievocheremo i festeggiamenti per le nozze del marchese Federico Malaspina, figlio di Azzolino, con la signora Simona Landi”. Varzi si prepara dunque a due giorni di festa

Il primo sarà caratterizzato dal “Palio della sposa”, una gara tra contradaioli “rivali” che a coppie avranno il compito di percorrere di corsa un tratto del centro storico, trasportando la “Sposa” su una portantina in legno. Parteciperanno al Palio le diverse contrade locali, alcune del paese altre delle frazioni limitrofe, tutte abbigliate secondo i colori della propria provenienza contradaiola. Il secondo giorno avranno luogo le celebrazioni vere e proprie con la consegna dei doni agli sposi, che avverrà in piazza secondo un rituale scandito da un cerimoniere, e a seguire spettacoli di grande effetto: falconieri, arcieri, duellanti in armatura, mangiafuoco, uno spettacolo animato dai bambini, una recita itinerante da parte della compagnia teatrale. Decine di figuranti in costume si aggireranno per le vie storiche, verranno riaperte le antiche cantine, ci saranno bancarelle a tema con dimostrazioni pratiche di attività medievali, e si potranno gustare i prodotti tipici del territorio. I visitatori potranno seguire le visite guidate del borgo e, per la prima volta, alcuni documenti dell’archivio Malaspina verranno esposti e illustrati al pubblico. I festeggiamenti termineranno con uno spettacolo comico immaginando che i marchesi, volendo estendere la gioia dell’evento, abbiano ospitato “per il gaudio del popolo tutto” una di quelle compagnie ambulanti che portavano in giro spettacoli strampalati come lo sono le farse, che usano il grottesco e l’assurdo per suscitare la risata. Vedremo in scena una autentica farsa medievale, che conserva elementi validi in ogni tempo.

Possibilità di cena sabato sera al Castello Malaspina, intorno al quale ruota tutta la festa. Per prenotazioni: 3391072429

Per informazioni sul programma della festa: 349 8805690

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »