MENU

SAB 31: Tradizioni contadine con i Canti della Merla a Crotta d’Adda

29 gennaio 2015 •

Merla_di_Crotta_dAdda

Vuole la leggenda che gli ultimi tre giorni di gennaio siano i giorni più freddi dell’anno e che siano denominati “i giorni della Merla”. E secondo una tradizione contadina, sarebbe proprio quel freddo intenso a garantire una bella primavera.

Ma c’è un’altra leggenda, cara ai bambini, che racconta di quella “merla” di cui si parla, che rifugiandosi per il freddo in un camino, mutò il suo candido piumaggio in una livrea nero… fumo!

Vero o no, la tradizione di celebrare questi giorni si ritrova un po’ in tutta l’Italia contadina e in special modo nella Bassa Padana, dove tra Lodi e Cremona sono tanti i paesi che organizzano una festa, con balli e canti intonati all’inverno che duettano e “si rispondono” da una sponda all’altra del fiume, in una scherzosa schermaglia amorosa. Tutto naturalmente davanti al caldo chiarore di un grande falò.

La festa che vi proponiamo si tiene a Crotta d’Adda, e comincia già giovedì 29 alle 21, con i canti sulla riva dell’Adda, si ripete anche il 30, stessa ora, stesso luogo. Il gran finale è sabato 31, con il “Mercàat de la Mèerla” (dalle 19 alle 23), con altri canti (alle 21) e con “El bal del Martìin e Mariàna” e il “Falò de la vècia“.

Infine, degustazione di prodotti tipici a fine serata (area Lo Stallone), offerti dall’Associazione Amici del Fiume.

QUANDO: 29, 30, 31 gennaio, alla sera

DOVE: Crotta d’Adda (CR)

LINK: www.comune.crottadadda.cr.it

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »