MENU

Sab 28 e dom 29: la Shoah dell’Arte. La Lombardia ricorda

26 gennaio 2017 •

shoah

Istituita nel 2000 dalla Legge Italiana, la Giornata della Memoria celebra la liberazione dei prigionieri del Campo di Sterminio di Auschwitz avvenuta il 27 gennaio del 1945.

Pagina dolorosa. Pagina straziante. Pagina che inficia la dignità umana di chi compì quello scempio, di chi lo nascose o ne rimase indifferente, di chi lo ha poi negato.

Perchè da quegli eventi si possa trarre un insegnamento, la Giornata della Memoria diventa un contenitore di iniziative delle più varie che diano forma, una forma “ricordabile”, a ciò che una forma non l’ha avuta e non potrà averla mai.

Di seguito una piccola rassegna degli eventi Milanesi.

Presso il Binario 21 della Stazione Centrale, oggi Memoriale della Shoah, fino al 13 aprile è esposta la mostra “16 ottobre 1943. La razzia”, dedicata al rastrellamento degli Ebrei a Roma. Il Memoriale è aperto alle visite il 27 gennaio dalle 10 alle 19 e il 29 con visite guidate gratuite, dalle 10 alle 17. Nel suo auditorium si terranno proiezioni dedicate.

Al Memoriale arriverà il 28/1 alle 15,30 anche la catena umana che parte dalla casa di Dante Cohen (via Plinio 20), deportato a Buchenwald, che è stata di recente imbrattata.

All’Arci Bellezza, letture sceniche sulle persecuzioni, il 27/1, alle 18,30, con proiezione del film Memoria di Ruggero Gabbai.

Il 26, alle 15,30 si è tenuto il Concerto per il Giorno della Memoria nel Teatro alla Scala (ingresso libero fino ad esaurimento posti).

Anche al Conservatorio, alle 20,30 del 26, si svolgerà un concerto dedicato.

Il 26, alle 17, nella Sala Appiani dell’Arena Civica, si svolgerà “Shoah”, epistolario tra due ebrei tedeschi, cui seguiranno eventi dedicati alla memoria di Arpad Weisz, allenatore ungherese di origini ebraiche.

Partecipa con letture ed eventi per tre giorni anche la novella Fondazione Feltrinelli.

Il Museo della Scienza e della Tecnologia dedicherà nel we approfondimenti a partire dalla mostra su Primo Levi.

Il MIC, Museo Interattivo del Cinema il 27 alle 19 proietta Wunderkinder, dedicato alla memoria del mezzo milione di bambini che l’Olocausto sacrificò.

Malpensa e Linate parteciperanno con la mostra “27 gennaio Memorie di una Storia fatta di Storie”.

Nel Centro Civico di Segrate il 26 si terrà il concerto “Le farfalle non vivono nel ghetto”, con canti e poesie sulla Shoah.

Altro concerto “Col Hakolot” anche per il Teatro Oscar, il 26 alle 21, cantato da un coro amatoriale nato in seno alla Comunità Ebraica di Milano.

Andate. E non dimenticate.

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »