MENU

Sab 15-dom 16: Crodo d’autunno: “BiancoLatte, l’oro d’Alta Ossola”

13 ottobre 2016 •

img_0672-copy

Tre giorni di delizie per il palato e per la mente, da “assaporare” nel cuore di una valle celebre per la produzione casearia d’eccellenza e per le sue acque. Non poteva dunque che insistere su questi elementi la terza edizione di Crodo d’autunno, che da quest’anno punta sulla valorizzazione degli ingredienti più tipici di questi luoghi: formaggi (il più conosciuto è il Bettelmatt, ma sono in realtà molte le tome di qualità prodotte negli alpeggi dell’alta valle) e acque (da degustare, ma anche protagoniste di un’imperdibile mostra realizzata da Enel, dedicata agli uomini e alle macchine che hanno reso possibile la costruzione delle imponenti dighe del territorio).

 

Sabato 15 alle ore 17 ENEL inaugura al Foro Boario la Mostra “Uomini Macchine Dighe”. Cento fotografie pressoché inedite per raccontare il lavoro degli uomini idroelettrici nelle valli dell’Ossola: operai, tecnici, ingegneri, acrobati su cavi metallici, arrampicatori di carriponte addirittura più grandi dell’opera che andranno a costruire, montatori di condotte che sfidano la gravità. Immagini non celebrative, ma intente a raccontare scenografie fitte di mezzi d’opera, di strutture, di attrezzature, ma soprattutto fitte di uomini e delle loro professionalità, del loro coraggio di costruire opere tanto ciclopiche che la mente fatica a concepire nel loro insieme.

L’esposizione rimarrà visitabile, a ingresso gratuito, anche domenica 16 ottobre e poi ogni fine settimana e nei festivi (esclusi il 25 dicembre 2016 e il 1 gennaio 2017) dalle ore 15 alle ore 18.

Domenica 16 la giornata clou di Crodo d’Autunno. Protagonisti sono formaggi e prodotti caseari, lungo il percorso di scoperta “BiancoLatte, L’oro d’Alta Ossola” – realizzato dagli chef dell’Associazione Cooking for Alp, con la collaborazione dell’Istituto Alberghiero Mellerio Rosmini e del Formont/Valli dell’Ossola – che avrà luogo dalle 15 alle 19. Un percorso, a pagamento, fra tradizione e innovazione, dove, accanto alle degustazioni più tradizionali in cui pane e polenta affiancheranno profumate tome d’alpeggio o densissima panna, i visitatori potranno anche “osare” assaggiando ad esempio il gelato artigianale al formaggio e pere.

Alle 16 di domenica l’atteso momento della marchiatura delle forme del Bettelmatt: un formaggio unico e ormai apprezzato in tutto il mondo, che nasce proprio nei pascoli di queste valli ossolane. A seguire, l’esibizione della Corpo Musicale di Santa Cecilia di Crodo.

All’esterno del Foro Boario, lungo tutto l’arco della giornata, saranno presenti gli animali della fattoria. I ristoranti del paese e delle frazioni proporranno menù tematici, consultabili sul sito dell’evento.

Tutti i dettagli sul sito www.crodoeventi.it e sulla pagina Facebook ufficiale dell’evento www.facebook.com

 

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »