MENU

Perché i TAXI si chiamano così?

31 dicembre 2015 •

04 Rovine palazzo tasso

In quasi tutto il mondo i Taxi si chiamano allo stesso modo. Sentite qui: “Nel Cinquecento una sola famiglia dominava il sistema postale europeo, i Tassis o Taxis (…). Questa famiglia, dalla quale provennero i maestri di posta degli imperatori Asburgo dal 1490 in poi, elaborò il sistema dei corrieri ordinari, che operavano seguendo una tabella oraria fissa (disponibile a stampa dal 1563). Bruxelles, ora centro di tante altre cose, era il cuore del loro sistema; un percorso raggiungeva, via Augusta e Innsbruck, Bologna, Firenze, Roma e Napoli, un altro andava a Parigi e, attraverso la Francia, a Toledo e Granada. (…) Un corriere ordinario percorreva la distanza tra Roma e Milano in due o tre giorni, a seconda della stagione; per il tragitto da Roma a Vienna ci volevano da dodici a quindici giorni e venti da Roma a Parigi.” Da Storia Sociale dei media. Da Gutenberg a Internet, Il Mulino.

Perché vi raccontiamo tutto questo? Perché i Tassis erano di un paesino della bergamasca, Cornello dei Tasso, di cui vi abbiamo parlato in uno dei nostri recenti itinerari. Borgo caratteristico e interessante museo dedicato a loro e alla storia della posta. Nell’immagine, i resti del loro palazzo. Per l’itinerario, cliccate qui: www.100kmdamilano.it

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »