MENU

Peperone Verde di Voghera

18 ottobre 2017 •

a cura di Cia Mi-Lo-Mblogo_cia_mi

peperone_01

Colore verde chiaro, forma regolare, quasi cubica e quattro costolature di cui una più prominente: ecco le caratteristiche distintive del Peperone Verde di Voghera, fiore all’occhiello della cittadina nei primi decenni del Novecento.

Nel 1901 era infatti nata l’Associazione orticoltori di Voghera, che aveva poi inaugurato un mercato agricolo con acquirenti da tutta Italia. Negli anni Cinquanta le colture furono però abbandonate a causa di una micosi che si era diffusa dei terreni argillosi. Il Peperone Verde di Voghera è stato recuperato negli ultimi dieci anni, grazie ad un comitato scientifico e al lavoro di enti didattici e accademici, che hanno ritrovato i semi della pianta originale. E’ stato reintrodotto nelle aziende agricole di una cooperativa locale e la produzione è cresciuta fino a raggiungere i duecento quintali attuali, con un successi che sta spingendo i produttori a incrementare le superfici coltivate.

Per la prima volta nel 2017 gli è anche stata dedicata una sagra, ed è stata fondata: PepeVo – Associazione Tutela e Valorizzazione Peperone di Voghera È un ortaggio a filiera corta, espressione del territorio di provenienza, la cui rintracciabilità è garantita; è distribuito quasi totalmente attorno a Voghera. La polpa è sottile, poco acquosa, resistente al trasporto e alla conservazione, in particolare sottoaceto. Il sapore è dolce, gradevole, con il gusto tipico del peperone poco pronunciato; l’alto contenuto di zuccheri e la bassa percentuale di acqua lo rendono molto digeribile.

 

A cura di Confederazione Italiana Agricoltori MI-LO-MB

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »