MENU

Passi nella Neve. Teatro, voci, racconti sulle trincee dell’Adamello

31 luglio 2014 •

Luca Zingaretti - foto di Gian Marco Chieregato (1)

Da domenica 3 agosto a domenica 17 agosto torna Passi nella neve, la manifestazione, giunta alla sua nona edizione, che si prefigge lo scopo di ricordare e commemorare le vicende della Prima Guerra Mondiale. Nell’anno che segna l’inizio delle celebrazioni del centenario della Grande Guerra, Passi nella neve entra a far parte dell’ampio progetto Adamello Guerra e Memoria promosso dai Comuni di Ponte di Legno e di Temù insieme a vari enti locali della zona e al Museo della Guerra Bianca in Adamello. L’esperienza di Passi nella neve s’inserisce perfettamente nell’abito degli emotional events che verranno proposti fino al 2018 da Adamello Guerra e Memoria. I tanti appassionati di montagna e di teatro potranno rivivere anche quest’anno l’indimenticabile esperienza delle edizioni passate: il lungo cammino per raggiungere il luogo di spettacolo percorso fianco a fianco, lo sfondo delle trincee della Prima Guerra Mondiale e il silenzio quasi surreale della montagna nelle prime ore del mattino.

La nona edizione sarà inaugurata dall’atteso appuntamento di domenica 3 agosto alle ore 8.30 del mattino. A Costa di Casa Madre, alla Baracca delle Fortificazioni (Ponte di Legno/Tonale, 2300 mt circa), Luca Zingaretti ne Il colore del piombo leggerà alcune tra le pagine più belle di un diario militare: Il sorriso dell’obice, ovvero le lettere di Walter Giorelli, giovane pittore romano, inviato al fronte. La corrispondenza del pittore è stata ritrovata fortunosamente da Dario Malini, storico e scrittore vivente, che ne ha curato la pubblicazione. Nelle lettere alla famiglia, Giorelli racconta l’entusiasmo dei compagni e della gente comune nel momento dell’entrata in guerra, i periodi di addestramento e la vita al fronte, fino al disincanto crescente giorno dopo giorno. Una storia che tocca nel profondo e sorprende per l’ampiezza della riflessione e la vibrante (ma mai urlata) carica antimilitarista. Partecipazione gratuita previo ritiro coupon (vedi sito).

Il programma di Passi nella neve quest’anno si arricchisce inoltre di un’importante novità: le narrazioni in cammino con Davide Sapienza. Scrittore, traduttore, giornalista, viaggiatore e lettore, Sapienza è anche un camminatore dalla lingua sciolta: durante il percorso, il pubblico si soffermerà ad ascoltarlo narrare storie, leggere passi letterari sulla prima guerra e osserverà la montagna con sguardo diverso, 3

Per il programma completo delle iniziative consultare il sito

tel. 030.3759792

info@passinellaneve.it

www.passinellaneve.it 

 

passi 2

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »