MENU

Ven 6 – dom 8: Orticola, un classico per gli appassionati

5 maggio 2016 •

DSC_4040 copia

Da venerdì 6 a domenica 8 maggio 2016 ai Giardini Pubblici Indro Montanelli di via Palestro a Milano c’è Orticola, mostra-mercato di fiori, piante e frutti insoliti, rari e antichi, XXI EDIZIONE

Da 21 anni Orticola promuove con impegno e passione la cultura italiana del giardino, quello lombardo in particolare, che partendo dalla Pianura Padana, arriva quest’anno a presentare un tema più vicino a tutti noi: il “giardino contenuto”, inteso sia come fiori e piante coltivate in vaso sia come aree verdi di piccole e medie dimensioni, piccoli appezzamenti, terrazzi, balconi: dalla pianura si ritorna in città!

Si da quindi spazio ai produttori e paesaggisti nazionali, per allestire i Giardini Pubblici e la fontana, alle materie prime italiane, come la terracotta o il marmo, con cui erano costruiti i grandi vasi e le imponenti fioriere del passato, e alle piante verdi e fiorite da coltivare in contenitore o solo in piccole aree.

Approfondire il tema del giardino in vaso significa prendersi cura dei propri spazi, offrire a tutti la possibilità di creare piccole oasi di verde e coltivare le proprie passioni anche sul balcone di casa, attingendo a una tradizione e a un patrimonio di grande valore.

I VIVAISTI, I PREMI, LE GIURIE

Stimolare la ricerca e la raccolta di piante per creare collezioni uniche per numero e rarità: è questo ciò che Orticola chiede ai suoi espositori e loro rispondono sempre al meglio.

Ecco quindi una collezione di 45 mente diverse, una di melograni, di piante californiane, conifere slovene, fucsie da collezione, specie insolite come Chloranthus e Radbosia, kokedama, vale a dire sfere di muschio e sfango per ospitare orchidee e piante tropicali, sono solo alcune delle novità e particolarità in esposizione.

Sono circa 160 gli espositori ospiti di Orticola 2016, numero superiore alle passate edizioni, perché sono presenti un buon numero di novità e di nuovi di vivaisti eccellenti, alcuni per la prima volta, con giovani che invece tornano a trovarci (Dalla Libera, Maroccoli) e, come da recente tradizione, anche i 3 vincitori del premio per i piccoli vivai, Agricola La Chicca, Res Naturae e Val Mundoni. Fin da adesso su Facebook potremo conoscere i vivaisti presenti quest’anno con le loro collezioni e le loro peculiarità. I MOMENTI D’INCONTRO

Una delle più importanti attrazioni di Orticola sono i momenti d’incontro con gli esperti, laboratori, corsi, dimostrazioni totalmente gratuiti dedicati ai visitatori, adulti e bambini, sia nelle “Aree Corsi” sia presso i vari espositori, che sono diventati nel corso negli anni una tradizione per i visitatori, ma per Orticola una missione a divulgare e promuovere la conoscenza delle piante, la cultura del giardino, dell’orto e del verde in genere, con un importante scopo educativo!

Quest’anno i momenti d’incontro per il pubblico si allargano ai laboratori d’arte e artigianato, alla scuola di acquarello, alle dimostrazioni di composizioni floreali, per imparare a fare vasi sia modellati a mano sia con il tornio, senza ovviamente dimenticare i bambini.

Segnaliamo l’apertura in occasione della manifestazione di Villa Lonati, a Niguarda, luogo meraviglioso di serre, museo botanico, percorsi nel verde… in via Zubiani, si arriva con il tram 4.

Le iniziative collegate sono tantissime, impossibile elencarle tutte. Tutte le info sul sito della manifestazione:

www.orticola.org

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »