MENU

Museo del 900, oggi si festeggia!

6 dicembre 2015 •

img_bagni_misteriosi

Domenica 6 dicembre il Museo festeggia cinque anni con una giornata speciale: ingresso libero, mostre, concerti, visite guidate, laboratori per i più piccoli.

Il Museo del Novecento, aperto nel dicembre 2010, nasce dalla volontà di presentare al pubblico, in veste permanente, un percorso dedicato alla pittura e alla scultura italiana del XX secolo.

Un simile museo mancava a Milano dal 1998, quando il CIMAC (Civico Museo di Arte Contemporanea) al secondo piano di Palazzo Reale venne chiuso e mai più riaperto; le opere quindi furono temporaneamente allestite al Palazzo della Permanente o in mostre a Palazzo Reale.

Dopo la seconda guerra mondiale, nel 1954, inaugura in via Palestro, accanto alla Villa Reale, il Padiglione d’Arte Contemporanea, progettato da Ignazio Gardella e sostenuto dalla fondamentale collaborazione dell’allora Soprintendente Fernanda Wittgens. Inizialmente pensato per accogliere le opere d’arte del Novecento, la struttura architettonica del PAC si dimostrò più adatta ad ospitare mostre temporanee che non il museo d’arte contemporanea fino ad allora tanto ambito.

Solo con il progetto del futuro CIMAC (Civico Museo d’Arte Contemporanea) voluto dalla direttrice Mercedes Garberi, si inizia a pensare ad una sede specifica per le collezioni. Sin dai primi anni settanta, la direttrice Garberi avvia una cospicua campagna acquisti, in collaborazione con Zeno Birolli, Vittorio Gregotti e Germano Celant. Dal 1969 le raccolte si arricchiscono di alcuni fondi di Carlo Carrà, Marino Marini, Fausto Melotti, Atanasio Soldati, Lucio Fontana, in aggiunta a una serie di opere di artisti contemporanei e dell’importante donazione di oltre duemila opere dei coniugi Antonio Boschi e Marieda Di Stefano.

Nel 2000 la decisione di riconvertire gli spazi dell’Arengario a Museo del Novecento. I lavori di ristrutturazione dell’Arengario sono cominciati nel 2007 e si sono conclusi tre anni dopo con l’apertura del nuovo museo.

Il nuovo Museo del Novecento restituisce ai cittadini le proprie collezioni e conferisce il giusto riconoscimento a quei collezionisti, galleristi e istituzioni che nel corso di più di un secolo hanno collaborato a formare una delle più importanti raccolte di arte italiana del XX secolo, testimone del periodo forse più creativo e fertile della città di Milano.

Info: www.museodelnovecento.org

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »