MENU

Museo Civico Archeologico di Casteggio

21 aprile 2016 •

100km_PEDIA

Museo Civico Archeologico di CasteggioIl Civico Museo Archeologico di Casteggio e dell’Oltrepò Pavese nasce nel 1974, in seguito al ritrovamento di due tombe romane nella vicina via Torino, che costuiscono i primi reperti ad essere conservati nel museo. La collezione museale si arricchisce negli anni, in parte grazie a donazioni di privati, ma soprattutto grazie a scavi che la Soprintendenza Archeologica della Lombardia compie nel territorio oltrepadano.  La superficie del museo è stata recentemente ampliata, in seguito al restauro di Palazzo Certosa nel 1999.

Il Museo è diviso in quattro sezioni:
● La geologia e la paleontologia: in questa prima sezione sono esposte le forme di vita, marine e terrestri, che hanno preceduto l’arrivo dell’uomo in Oltrepò;
● La preistoria e la protostoria: ospita i reperti di oggetti appartenuti ai primi insediamenti umani in Oltrepò Pavese, dal Neolitico fino all’arrivo dei Celti, nel II secolo a.C.;
● L’età romana, tardoantica e medievale: in cui sono esposti manufatti dell’epoca romana (III secolo a.C.); risalgono a questo periodo i reperti ritrovati in via Torino nel 1987, si tratta di corredi funerari provenienti dallo scavo della necropoli dell’Area Plebea.
● La quarta ed ultima sezione ospita donazioni di privati cittadini al Comune di Casteggio, riguardanti oggetti provenienti dall’Oltrepò Pavese e dal Centro e Sud Italia.

Il Museo aderisce all’iniziativa “Domenica al Museo” del MIBAC (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali del Turismo) ed è quindi visitabile gratuitamente ogni prima domenica del mese.

 

100Km_Arrow_Back

Le vie del miele e del vino nell’Oltrepò Pavese

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »