MENU

Motociclista in gonnella

4 settembre 2017 •

La spensieratezza oltre la comodità

Audrey Hepburn e Gregory Peck in sella a una Vespa in “Vacanze Romane” (1953)

Audrey Hepburn e Gregory Peck in sella a una Vespa in “Vacanze Romane” (1953)

Dopo Cenerentola con il suo principe a cavallo, anche gli anni Cinquanta hanno la loro fiaba romantica che letteralmente spopola. Gli ingredienti ci sono tutti: una principessa in abiti civili (Audrey Hepburn), un principe (Gregory Peck) ma, al posto del cavallo bianco, una… Vespa! In effetti fu proprio quel film, Vacanze Romane del 1953 a consacrare oltreoceano l’immagine di eleganza e comodità frutto del nostro riconosciuto senso per il bello (e non è forse un caso che lo sfondo sia una Roma, magnifica città d’arte) e del nostro innato senso pratico.

Da lì la Vespa divenne sinonimo di italianità nel cinema italiano e non: Caccia al ladro di Hitchcock e I soliti ignoti di Monicelli (entrambi del 1958); La dolce vita di Fellini (1959); Scarface di De Palma (1983).

 

100Km_Arrow_Back

W IL DESIGN! STORIE DI STRA-ORDINARIA CREATIVITÀ ITALICA

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »