MENU

Milano un po’ più accessibile: percorsi per non vedenti a Milano!

2 marzo 2015 •

Come si fa a “guardare” una chiesa a occhi chiusi? Come si può visitare “senza vedere” un giardino, fatto di colori, di vedute, oltre che di profumi?

Ci sono luoghi dove anche chi non vede può… vedere. Come? Usando gli altri sensi: l’olfatto, il tatto e anche l’udito, per esempio.

Grazie a nuovi strumenti tecnologici, ma anche a volte a “piccoli accorgimenti“, si sta sempre più diffondendo l’idea che il nostro bel patrimonio artistico e culturale possa, e anzi debba essere fruito anche da chi ha una qualche forma di disabilità, sia essa permanente o temporanea. Per esempio, chi si muove con passeggini o stampelle condivide in molti casi le stesse difficoltà di movimento di chi si sposta su una carrozzina; facilmente con l’avanzare dell’età si possono riscontrare difficoltà uditive o visive.

E allora ben venga una cultura di accoglienza che, come si rileva in una direttiva dell’ONU, aiuti chiunque a superare le barriere che l’ambiente ci pone.

A Milano, per esempio, abbiamo scoperto due siti (ma forse non sono gli unici!) che nei propri percorsi turistici si sono attrezzati per chi è ipovedente o non vedente: l’Orto Botanico e la Basilica di San Lorenzo alle Colonne. Nell’Orto Botanico di Brera sono stati interrati microchip che grazie a uno speciale bastone-antenna, inviano a un auricolare collegato a un cellulare, una spiegazione sull’Orto o della pianta corrispondente. Il racconto è in tre lingue (italiano, inglese e francese). Una bellissima iniziativa sperimentale realizzata con l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, insieme alla direzione dell’Orto e al Rotary Milano Brera (LINKwww.brera.unimi.it).

Nella Basilica di San Lorenzo è stato invece attivato il percorso “San Lorenzo… sotto le dita” che attraverso un QR Code, visibile all’ingresso della chiesa, mette a disposizione una Guida all’Esplorazione Tattile e un’Audioguida, che si completa con una mappa tattile con testo in braille (esposta all’interno, presso la Cappella di Sant’Aquilino) e con file audio scaricabili sul sito della chiesa (LINKwww.sanlorenzomaggiore.com).

Sarà inoltre a breve on line il sito Expofacile.it in cui, con la collaborazione di Ledha (Lega Diritti Persone con Disabilità), del Comune di Milano e della Regione Lombardia, saranno rese disponibili informazioni utili per accedere alla città dell’Expo: benvenuta Milano accessibile!

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »