MENU

Ma quante Befane ci sono? Con la scopa, con gli sci, in moto o in… parapendio!

4 gennaio 2017 •

befana-a-como

Sembra che le feste (e anche i regali che si portano dietro) creino dipendenza… E così dopo l’indigestione di vacanze cominciata con l’8 dicembre (Sant’Ambrogio, per i Milanesi), dopo Santa Lucia che in alcuni luoghi porta i doni in vece del Babbo, dopo Natale e Capodanno, anche la Befana rivendica un suo ruolo nel calendario e soprattutto, con tutto quel giro di calze che smercia meglio di… Intimissimi, oltre a far contente le aziende dolciarie, è diventata un po’ come i bis ai concerti: tutti se l’aspettano!

Ne abbiamo trovate alcune che ci sono piaciute. Eccole qui!

Selvino (BG): la Notte Nera illumina l’Epifania con candele, lanterne e tante altre piccole luci. E poi spettacoli di luce e musica per incantare grandi e piccini.

Bergamo: tradizionale spettacolo di burattini della tradizione bergamasca per il 6 gennaio: Gioppino al castello del terrore, nell’Auditorium di piazza della Libertà, dove, sulla pista di pattinaggio si terrà lo spettacolo con l’atleta russa Nikole Gosviiani.

Gandino (BG): invece della scopa, la Befana si adegua al luogo e alle giornate belle arrivando in… parapendio! Grazie ai volontari di Volo Libero Monte Farno, con atterraggio davanti al Santuario di San Gottardo a Cirano.

Aviatico (BG): l’arrivo della Befana è però per tradizione notturno! E così, il 5 gennaio, dalle 21 alle 24, l’Osservatorio delle Prealpi Orobiche di Ganda-Aviatico aspetta la vecchina cercandola nel cielo, tra le stelle magnifiche di questi giorni.

Premana (BG). Non la Befana e non una scopa, ma Tre Re e dei cavalli (i cammelli non c’erano!): è la rievocazione storica della Cavalcata dei Tre Re che si svolge il 5 gennaio dalle 20,30 lungo le vie del paese. Storica anche nella tradizione locale, visto che la fanno dal primo dopoguerra.

Casnigo (BG): anche qui, folclore natalizio per il 5 gennaio, con L’arrivo dei Magi con una sacra rappresentazione al suono del baghèt, rievocazione che da ben 5 secoli si svolge nel Santuario della SS.ma Trinità, noto come la “Sistina della Bergamasca”.

Tirano (SO): qui sembra che arrivino sia la Befana, il 5 gennaio in piazza della Basilica portando cioccolata calda e vin brulé, sia i Magi, che dopo aver camminato il 6 gennaio dalle 14 da piazza Cavour, raggiungono anch’essi la Basilica. Anche all’Aprica la Befana arriva munita di dolci e cioccolata, dalle 14,30 in località Campetti.

Cremona: qui la festa Befana è piuttosto un… raduno, con il Motobefana, dalle 10 alle 12,30 davanti al Palazzo Cittanova.

Mantova (sì… è un po’ fuori area, ma…): brutta fine per la Befana di queste parti, perchè si brucerà la vecia (ovvero la vecchia)! Se brucerà cadendo non sarà una buona annata, se invece rimarrà in piedi sul burièl (falò fatto di sfalci, fascine di legna, materiali di scarto, mobili vecchi) l’anno andrà bene: tradizione contadina e folclore popolare.

Calvenzano (BG): anche qui la vegia fa una brutta fine. Dopo il corteo per le vie del paese (dalle 20,30), alle 21, in largo XXV aprile le si dà fuoco. Ma è un “sacrificio” propiziatorio affinchè il 2017 sia un buon anno.

Cantù (CO): anche qui Befana motorizzata. Un po’ meno “romantica”, ma comunque d’effetto, per i bambini del posto, il 6 gennaio alle 11,30 in piazza Garibaldi.

Como: tradizionale e scenografico atterraggio della Befana in piazza Duomo che, grazie anche ai Vigili del Fuoco, scende letteralmente dai tetti.

Passo Forcora (VA): appuntamento per una Befana sugli sci, organizzata dal CAI di Luino, con giochi per i giovani al mattino, gimkana compresa, e nel pomeriggio incontro con la vecchina sciatrice, munita di calza e cioccolata per tutti i partecipanti. Iniziativa libera e gratuita (skipass a parte).

Milano: se i Magi compiranno il tradizionale pellegrinaggio da S.Eustorgio in Duomo, la Befana invece “occuperà” il quartiere Navigli ma non con la scopa, bensì con il… battello! E distribuirà dolciumi e regali ai bambini che incontrerà.

Villasanta (MB): dalle 16,30 si svolgerà il laboratorio per bambini con merenda “Costruisci la tua lanterna” e poi alle 18 con quelle lanterne si illuminerà l’arrivo della Befana (preno obbligatoria al 328 6920416). Lab cretivi gratuiti  per la Befana anche al Palazzo Arese di Cesano Maderno, dalle 16.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »