MENU

LE VIE DEL MIELE E DEL VINO NELL’OLTREPÒ PAVESE

21 aprile 2016 •

Agriturismo Ferrari

Alla scoperta delle attività apistiche e vitivinicole intorno al Po

Descrizione itinerario   

via-del-miele_mappaUn triangolo di Lombardia, delimitato dal fiume Po e dai confini con Piemonte ed Emilia Romagna, un patrimonio artistico e culturale importante, con borghi medievali e suggestivi castelli, una importante tradizione culinaria e vitivinicola: l’Oltrepò Pavese è la meta ideale per un itinerario tra gusto e cultura. Vi proponiamo un percorso alla scoperta delle ricchezze del territorio e dei suoi prodotti tipici, partendo da Pavia.

Prima tappa: l’Orto Botanico di Pavia

L’itinerario ha inizio da Pavia e dal suo Orto Botanico, struttura museale dell’Università di Pavia, fondata nel 1763. L’Orto contiene numerose collezioni, tra cui un arboreto, erbari, azalee e piante medicinali. È possibile partecipare alle visite guidate dell’Orto e, in alcune domeniche dell’anno, visitare il mercato contadino di Cia-Agricoltori Italiani, organizzato nella piazzetta presso il Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente dell’Università degli Studi di Pavia.

Seconda tappa: Casteggio: percorso tra api e storia

Da Pavia, si scende verso Casteggio, piccolo paese nella pianura alla destra del Po, vicino al torrente Coppa. Ai tempi dei Romani il suo nome era Clastidium; Annibale, nel 218 a.C. passò dalla cittadina dopo aver sconfitto i Romani presso il Ticino: vicino alla via Emilia, è ancora visibile la fontana dove il condottiero fece abbeverare i suoi elefanti. Di particolare interesse per gli appassionati di storia è anche il Civico Museo Archeologico di Casteggio 100km_PEDIA. Vi consigliamo di fare una tappa anche all’Azienda Agricola Bonizzoni, un’azienda apistica biologica e vitivinicola, situata nei pressi del museo, dove è possibile assaggiare e comprare miele e vino, partecipare agli eventi di primavere e estate o fare un tour nel mondo delle api, con maschere e tuta, insieme al proprietario.

Terza Tappa: I vini classici dell’Oltrepò a Montù Beccaria

Ci spostiamo verso la Valle Versa, rinomata tra le colline dell’Oltrepò Pavese per la produzione di vino. Nel piccolo comune di Montù Beccaria si può ammirare il Castello, comunemente chiamato “Castellazzo”, che fu distrutto nel 1216 dai piacentini in lotta con i pavesi; è stato ricostruito e oggi è una dimora privata.
Per gustare i vini tipici della Valle della Versa vi segnaliamo l‘Agriturismo Ferrari, azienda a conduzione familiare che affianca alla produzione dei classici vini dell’Oltrepò Pavese la cucina legata al territorio pavese.

Quarta tappa: Chignolo Po

Per l’ultima tappa si risale verso nord-est, riattraversando il fiume Po, in direzione del borgo di Chignolo Po. Da non perdere assolutamente il Castello Procaccini 100km_PEDIA, conosciuto come “la Versailles della Lombardia”, una reggia Settecentesca dove soggiornarono papi, imperatori, re, principi e arciduchi. Vi consigliamo anche una sosta alla Cooperativa Sociale I Germogli Ar.L.Onlus, un’azienda agricola che produce vino e miele. I suoi prodotti diventano anche strumenti per una crescita guidata per molti giovani in difficoltà, grazie alla collaborazione con la casa famiglia Sherwood.

Itinerario realizzato con la collaborazione di Confederazione Italiana Agricoltori Lombardia e di Turismo Verde Lombardia, nell’ambito dell’iniziativa “Per Corti e Cascine”, che si terrà il 15 maggio 2016″.

 

100KM_H_Informazioni_NEW

Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »