MENU

LE TORBIERE DEL SEBINO E I DINTORNI DI ISEO

23 dicembre 0206 •

100Km_01_torbiere

Una passeggiata tra giunchi e specchi d’acqua, circondati da dolci colline, cascine e uno splendido monastero

Descrizione itinerario  100KM__Icona_Azzurro  100km_Icona_Lowcost_OK

100KM_Mappa_TorbiereLe “Torbiere del Sebino” sono una zona palustre protetta dove vivono migliaia di uccelli acquatici, piccoli mammiferi e pesci. Una magnifica occasione per una gita in giornata adatta a tutta la famiglia. Le torbiere si trovano a sud del lago d’Iseo, separate dalle acque del lago da poche centinaia di metri. Il nome “torbiere” deriva dalla torba, un materiale che si forma da depositi vegetali, nel corso di un processo che dura millenni, in ambienti acquatici particolarmente carenti di ossigeno. La torba è un ottimo combustibile e qui a Iseo veniva estratta, fino agli anni Cinquanta del Novecento, per alimentare le numerose filande della zona. Dal 1983 l’area è riserva naturale regionale: 360 ettari di bacini d’acqua, vegetazione palustre e migliaia di uccelli acquatici (www.torbiere.it). Le specie di uccelli sono molte, alcune stanziali altre migratrici: l’airone cinerino, lo svasso maggiore, l’airone rosso, la marzaiola, il nibbio bruno e molte altre. Sono presenti anche alcune specie di falchi, come il falco di palude. Alcune specie sono comuni anche nelle vicine acque del lago, come il cigno, il germano reale, lo svasso. I momenti migliori per l’osservazione sono la mattina presto e il tramonto. Nella riserva sono dislocati numerosi pannelli con le indicazioni delle diverse specie. I punti di osservazione sono numerosi, e con un binocolo lo spettacolo è magnifico.

100KM_H_Informazioni_NEW

Fotogallery

Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

»