MENU

Incisioni rupestri? Non solo in Valcamonica. Ma anche a Grosio!

30 luglio 2017 •

parco incisioni rupestri e castelli

Il Parco delle Incisioni Rupestri è per definizione quello della Valcamonica che tutti, più o meno, conoscono anche solo per sentito dire e per quella Rosa Camuna che per i Lombardi (e per Munari che l’ha disegnato) è anche il logo della Regione.

Ma di parco rupestre in realtà ce n’è anche un altro.

E decisamente interessante, anche perchè la roccia montonata su cui si dispongono queste misteriose e affascinanti incisioni preistoriche si colloca in uno scenario montano molto suggestivo e tra due “siti” monumentali di indubbio fascino. Stiamo parlando del Parco delle Incisioni Rupestri di Grosio, in Valtellina: la Rupe Magna che è la roccia incisa più grande delle Alpi. E dei due Castelli antichi, il Vecchio e il Nuovo, che dominavano la strada che ancora oggi attraversa la valle. Brano magnifico di architettura castellana, i due castelli furono da spunto anche per un’opera architettonica decisamente più recente, ma ugualmente interessante, sorta proprio sotto i castelli: la Centrale Elettrica del Roasco (Grosio) che l’architetto Portaluppi disegnò nel 1920 ispirandosi proprio alle merlature e alla bellezza dei due castelli. Opera di archeologia industriale (peraltro vicina a un’altra suggestiva centrale, opera del 1910 di Gaetano Moretti, che è quella di Grosotto) che racconta dell’epopea dello sfruttamento idroelettrico della Valtellina all’inizio del Novecento.

Se questi spunti ancora non vi bastano, avete un motivo in più per visitare la zona, per le visite guidate che animano il Parco delle Incisioni Rupestri durante l’estate, tutti i giorni: la Rupe Magna è visitabile dalle 10,30 alle 18. Il Castello Nuovo e quello Vecchio sono aperti e visitabili senza restrizioni orarie e l’Antiquarium apre dalle 10,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18. Ogni giorno (fino al 31 agosto) alle 11 si svolgono le visite guidate “Alla scoperta dell’Antiquarium”, alle 16 “Alla scoperta del Parco delle Incisioni Rupestri” e alle 16 è previsto anche “Un viaggio nell’archeologia”, attività dedicata ai bambini. Inoltre c’è anche un calendario di escrusioni in mountain bike con partenza da Tirano.

E poi, se davvero volete meravigliarvi, questa notte (30 luglio), alle 21,30, il Consorzio Turistico Terziere Superiore di Tirano ha organizzato una visita guidata in notturna, con le luci artificiali che illumineranno in modo molto suggestivo le incisioni (costo 5€, con prenotazione obbligatoria al tel. 346.3331405 o  alla mail info@parcoincisionigrosio.it).

LINKparcoincisionigrosio.org

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »