MENU

IL PARCO ARCHEOLOGICO DI TRAVO E LA PIETRA PARCELLARA

17 giugno 2015 •

Le capanne del villaggio

Alla scoperta delle radici dell’uomo, immersi nella natura 

Descrizione itinerario   100km_Icona_Bimbi_OK

Come viveva l’uomo preistorico nella pianura Padana? Come costruiva le sue case, come si nutriva, come si proteggeva dal freddo, come conservava i suoi alimenti? I ritrovamenti archeologici sono pochi, ed è su questi che gli archeologi concentrano i loro sforzi. Uno dei più interessanti è a Travo, nella media Val Trebbia, a 20 km da Piacenza. Un sito, ora musealizzato, con ampio spazio alla parte didattica, perfetto per una gita in giornata, con attività, laboratori, giornate a tema. Un luogo dove si può imparare lavorando direttamente sul campo, divertendosi insieme agli archeologi, e conoscere da vicino gli uomini che popolavano le nostre terre oltre 6000 anni fa. E poi, se volete, fare un bagno magnifico nel fiume o una passeggiata sulla Pietra Parcellara, una montagna dalla quale la vista è indimenticabile.

I primi scavi e la nascita del Parco Archeologico

A partire dal 1995 la Soprintendenza Archeologica dell’Emilia Romagna ha iniziato lo scavo sistematico nell’abitato neolitico di S. Andrea a Travo. Lo scavo è tutt’ora in corso, con la collaborazione di diverse università ed una cooperazione italo-francese: solo una parte dei resti è stato portato alla luce.Il sito presenta strutture ben conservate, che offrono elementi di interesse anche per un pubblico di non specialisti. Nel 2006 il Comune di Travo, d’intesa con la Soprintendenza, ha promosso la realizzazione di un Parco Archeologico dedicato.
La caratteristica principale del Parco Archeologico è la conservazione a vista di parte delle strutture preistoriche. Dal 2010 sono state realizzate le ricostruzioni di alcuni edifici neolitici in scala reale, allestiti con materiali e oggetti che sono copie di quelli realmente ritrovati in sito.

100KM_H_Informazioni_NEW

Fotogallery

Continua a leggere

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »