MENU

Il castello di Carate Urio

13 aprile 2016 •

Il castello di Urio, a Carate Urio, sul lago di Como, è una villa con un meraviglioso giardino all’inglese. La costruzione della Villa, sorta forse sui resti di un’antica fortificazione, risale al XVI secolo, a opera del conte Porta. Le belle terrazze del parco, con gradinate, balaustre e statue, la distinguono dalle altre dimore signorili del Lario.
Nell’Ottocento la villa prese il nome di “castello”, dopo che i proprietari, i Melzi d’Eril, fecero elevare a fianco due torrette merlate e attuarono altre decorazioni che conferirono all’edificio l’aspetto di un castello romantico. Vi condussero una brillante vita mondana, con feste da ballo e battaglie navali nel lago antistante. In seguito il castello passò a Maria Teresa d’Asburgo Lorena, moglie del Re di Sardegna, Carlo Alberto e quindi al conte Collabiano, amico di casa Savoia, che vi accolse anche il Re d’Italia Vittorio Emanuele II e la moglie Maria Adelaide d’Austria. Dopo un periodo di decadenza, nel 1871 ne divenne proprietario il barone Richard Ginori, magnate delle ceramiche, che fece sistemare e ampliare definitivamente il giardino, mentre ulteriori restauri furono compiuti dopo il 1903 dalla nuova proprietaria, la signora Isabelle Mac Creery di San Francisco, ma di origine irlandese.
Non è aperta al pubblico, se non come location di eventi. A noi piace tanto, e ci siamo stati con i nostri due “dronisti”, Paolo e Francesco Bertagnolli, per girare questo video, che ci piace molto. Vi presentiamo questa meraviglia, almeno dall’alto…

Print Friendly, PDF & Email

One Response to Il castello di Carate Urio

  1. Anonimo scrive:

    Bellissimo! Spero possa essere il primo di una lunga serie..
    Paolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »