MENU

I feudatari di Varzi

28 luglio 2015 •

Lo stemma della famiglia Malaspina

Lo stemma della famiglia Malaspina

I Longobardi, Dante e quella “mala spina”
La famiglia dei Malaspina risale all’epoca dei Longobardi, discendendo dagli Obertenghi che furono conti di Luni e della Marca Ligure già nel X secolo.
Il primo a usare il nome Malaspina fu Alberto, nel XII secolo. Ma l’episodio a cui si riferisce la leggenda narrata in un dipinto esposto nel Castello Malaspina di Fosdinovo rimanda alla vendetta consumata secondo alcune fonti nel 547 dal giovane Accino Marzio, ai danni del re dei Franchi Teodoberto, reo dell’uccisione del padre. Nel sonno, l’Obertenghi trafisse alla gola con una spina il re, che spirò gridando “Ah! Mala spina!”. Alla leggenda si ispirerebbe anche il motto di famiglia “Sum mala spina malis, sum bona spina bonis”, ovvero “Sono una mala spina per i cattivi e una spina che non ferisce per i buoni”.
La famiglia, che sostenne Federico Barbarossa contro Milano, si divise nel 1221 nei due rami: quello dello Spino Fiorito e quello dello Spino Secco, con capostipite quel Corrado citato anche da Dante nell’VIII Canto del Purgatorio, di cui il poeta fu più volte ospite.

100Km_Arrow_Back

Il Castello Malaspina di Varzi e la Valle Staffora

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »