MENU

Sab 25-dom 26: Giornate del FAI, i consigli di 100km!

23 marzo 2017 •

Cosa fare nel weekend a Milano & Dintorni

palazzo crivelli

Se, come noi, siete appassionati di bellezze monumentali o artistiche o naturali da scoprire, cosa sono le Giornate del FAI lo sapete già…

Il programma di queste giornate è cresciuto negli anni a dismisura, da quando nel lontano 1991 (quando c’eravamo anche noi, giovani ciceroni che poi di questa passione avremmo fatto un mestiere!), si visitavano due o tre luoghi a Milano, per arrivare a oggi, quando i beni aperti nel solo capoluogo lombardo sono una dozzina.

Lo stuolo di chi contribuisce e di chi partecipa è aumentato, per fortuna, in modo incredibile. E l’obbiettivo dell’evento, perseguito con ammirevole tenacia, resta altorinnovare il senso della scoperta e della meraviglia, ma anche rendere noto un patrimonio immenso che per fortuna noi Italiani abbiamo avuto in dote e di cui dobbiamo fermamente occuparci, con azioni di salvaguardia sempre più vaste. Scopo che si è rivelato vincente, visto che oggi sono in pochi a non sapere cosa succede in questo weekend di primavera!

Per orientarsi, nella miriade di luoghi che sabato 25 e domenica 26 saranno aperti per tutta la giornata, ecco l’ormai consueta “bussola” di 100km: prendete spunto.

Ma poi da lì partite per esplorazioni autonome che certamente vi riserveranno belle sorprese.

A Milano vi consigliamo (o perchè importanti, o perchè normalmente non accessibili): l’Archivio della Ca’ Granda; l’Istituto Giuseppe Toniolo, ex sede della Società Filatura e Cascami di Seta, firmata da Portaluppi; la Palazzina Appiani all’Arena; i Palazzi Crivelli, Mezzanotte, della Banca d’Italia; il Piccolo Teatro dietro le quinte.

E poi il Castello di Pieve del Cairo (PV); i vari beni aperti a Cusago (MI); Palazzo Cemmi a Darfo Boario Terme (BS); a Brignano Gera d’Adda (BG) il Palazzo Visconti; a Cinisello Balsamo (MI) la Villa Ghirlanda Silva; e a Parabiago (MI) la Villa Ida Lampugnani Gajo; a Castelleone (CR) la Chiesa di S.Maria in Bressanoro; i diversi beni di Oggiono (LC); a Induno Olona (VA) il Birrificio Poretti; e a Brezzo di Bedero (VA) la Collegiata e Canonica di S.Vittore; il Castello di Lardirago (PV); le diverse dimore di Sarnico (BS), dove si visita anche la Traversa Fluviale e la Diga a Borgo Fosio; a Brescia, il Palazzo Martinengo di Padernello; la Villa Bagatti Valsecchi di Varedo (MB).

Nelle province piemontesi che rientrano nei 100km, vi consigliamo l’Abbazia di S.Nazaro Sesia (NO) e l’antica Pieve di San Genesio (NO) a Suno; a Borgosesia (VC) la Cappella di S.Antonio e la Chiesa di S.Michele Arcangelo; i diversi palazzi aperti a Casale Monferrato (AL), tra cui il Gozzani di Treville.

Ce n’è abbastanza??

Quando
Sabato 25 marzo e domenica 26 marzo 2017, per tutta la giornata

Come
In quasi tutti i beni è prevista la visita con un’offerta che sarà devoluta al FAI per la sua attività di promozione e di salvaguardia dei beni artistici e monumentali del nostro paese

Programma
www.giornatefai.it 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »