MENU

La Villa Monastero di Varenna

7 aprile 2014 •

Le innamorate del convento

100km_PEDIA

Villa_Monastero_Bellano_Focus_onAgli inizi del Seicento, Lelio Mornico, esponente di una nobile famiglia della Valsassina, avviò la trasformazione dell’antico convento cistercense di Varenna nella propria elegante dimora, che verrà per questo ribattezzata Leliana.
Il monastero a cui si riferisce il nome odierno della villa era stato acquistato dalla famiglia dopo che san Carlo, artefice del riordino morale degli ordini religiosi del suo tempo, aveva chiesto la chiusura del convento femminile aperto dal 1208. Ufficialmente la soppressione fu motivata dall’esiguo numero di monache rimaste, ma la leggenda racconta che alle orecchie dell’intransigente vescovo fosse giunta la diceria che le suore, ispirate dalla posizione romantica sul lago, o forse da quella Maddalena a cui il convento era intitolato, si fossero macchiate di una vita dissoluta e poco pia, meritando al convento l’appellativo di “alloggiamento di innamorate”.

100Km_Arrow_Back

L’ORRIDO DI BELLANO, IL MISTERO DELLA MONTAGNA SUL LAGO

 

Print Friendly, PDF & Email

I commenti i sono chiusi

« »