MENU

Fino al 17: Porte aperte alla Fondazione Feltrinelli. Sapere a portata di tutti

14 dicembre 2016 •

fondazione-feltrinelli

Ha aperto il 13 dicembre, curiosamente quasi in concomitanza con il giorno di Santa Lucia, la Santa “della luce” o “degli occhi“. Un caso, forse. O forse non proprio. Perchè in quell’edificio progettato dagli architetti Jacques Herzog & Pierre de Meuron, la cultura s’ha da vedere, in tutti i sensi!

Si vede innanzitutto per quelle pareti vetrate di cui è costituita. Non pareti pensate per riflettere cosa c’è all’esterno, ma pareti trasparenti per mostrare quel che c’è dentro. E pareti simboliche, che “comunicano” con la città, con lo spazio verde riallestito anche per eventi, oltre che per passeggi metropolitani. Uno spazio ricavato in una zona prima interdetta al pubblico e che, prima ancora, era uno spazio di “chiusura“, dove cioè sorgevano le mura cinquecentesche della città.

E poi trasparenza per ciò che questa “scatola” di vetro aguzza, puntata verso il cielo, contiene: uno sterminato patrimonio di cultura, fatto di documenti e libri che la Fondazione ha trasferito qui dalla sede storica di via Romagnosi, a due passi dalla Scala.

Trasparenza per la città dunque e per i cittadini che potranno servirsi di questo tassello così prezioso della nostra cultura, ma anche fruire anche di altri spazi ricavati all’interno dell’edificio: oltre alla immancabile caffetteria (il caso della non lontana Feltrinelli Red di piazza Gae Aulenti, con i tavoli dei caffè in mezzo agli scaffali della libreria, ha fatto scuola!), e alla parte dedicata alla vendita, sono stati previsti anche spazi per  eventi artistici dal vivo e per proiezioni, aule per seminari e incontri e una sala lettura collocata all’ultimo piano, tra vetri inclinati che paiono quelli di una baita cittadina, dotata di postazioni multimediali. Uno spazio quindi concepito come “centro culturale urbano vivace e collaborativo”.

In questi primi giorni di apertura sarà possibile partecipare agli eventi (tutti gratuiti) che la Fondazione ha organizzato per aprire in pompa magna, ma soprattutto nelle mattine del 14, 15, 16  e 17 dicembre, dalle 9 alle 13,30, sarà possibile esplorarla con l’iniziativa Porte Aperte: visita della Sala Polifunzionale e fruizione dell’installazione site specific Nineteen Locations of  Meaning di Joseph Kosuth in collaborazione con la Galleria Lia Rumma.

Dove
Fondazione Feltrinelli, viale Pasubio, Milano

Quyando
14, 15, 16, 17 dicembre 2016, dalle 9 alle 13,30

Come
Ingresso aperto al pubblico, senza prenotazione, fino a esaurimento dei posti.

Info
www.fondazionefeltrinelli.it

 

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »