MENU

Festival delle Metropoli: passeggiate di narrazione urbana a Milano

16 novembre 2017 •

sentieri metropolitani

Passeggiate narrate a Milano al Festival delle Metropoli, a BookCity: dal 16 al 19 novembre 4 giornate di narrazione urbana itinerante.

Un festival di narrazione urbana itinerante attraverserà la città nei 4 giorni di BookCity: il primo Festival delle Metropoli coinvolgerà tutte le zone della città, dando vita a 6 itinerari in 4 giorni per 4 quadranti di Milano da percorrere, con mobilità dolce, dal 16 al 19 novembre. E farà tappa anche agli spazi dell’Ex-Ansaldo per incrociare Voci della Città, la maratona di lettura e musica lunga una notte, coprodotta da BookCity e Teatro alla Scala e gemellata col Festival, quest’anno dedicata a Pasolini.

Quattro giorni di letture, musica, performance, proiezioni, anticipati dalla call to action “Una strada, una storia”, che ha visto lo scrittore Gianni Biondillo e il conduttore radiofonico Gianmarco Bachi raccogliere storie nei quartieri della metropoli milanese, in una serie di incontri realizzati presso associazioni, cortili e biblioteche. Queste storie costituiranno ora l’ossatura di lungo sentiero metropolitano che si snoderà alla scoperta di luoghi e racconti.

Storie dalla strada, sulla strada

Dal 16 novembre e per i quattro giorni del Festival, grazie alla sinergia con BookCity scrittori, artisti, musicisti saranno chiamati a raccontare una storia on the road insieme ai cittadini narratori conosciuti con “Una strada una storia” e sollecitati grazie alla partnership con Radio Popolare. Al centro dei racconti ci saranno una via, un quartiere, un aneddoto, un ricordo – sia esso musicale, sportivo, letterario o architettonico – che riguardi Milano. Tra questi, i ricordi e la chitarra di Ricky Gianco che, per le vie di Milano, ripercorrerà gli incontri con i grandi della musica, da Jannacci a Celentano.

Tra cammino e letteratura è nata anche la sinergia con l’Associazione Quarto Paesaggio, che proprio lungo gli itinerari del festival presenterà la sua nuovissima Mappa Letteraria “Milano si fa strada”, realizzata su Google Maps. Momenti storici, personaggi e curiosità dei quartieri di Milano verranno raccontati dai cittadini con interventi nei luoghi descritti da opere letterarie: da Testori a Manzoni, dai gialli di Renato Olivieri ai noir di Scerbanenco, dalla Milano della Liberazione raccontata da Edgarda Ferri alle poesie di Maurizio Cucchi.

 

Il festival è realizzato da Trekking Italia-Sentieri Metropolitani e l’agenzia di comunicazione Clinc, grazie al contributo del Comune di Milano (“Bando alle Periferie”), con il supporto di Coop Lombardia, Metropolitana Milanese e AKU – Trekking & Outdoor Feetwear, in collaborazione con Bookcity Milano, Sistema Bibliotecario di Milano.

Gli itinerari previsti:

17 novembre

Dal QT8 a Dergano, fra visioni urbane e cinematografiche.

Ore 15.45, partenza da MM QT8.

Ore 21, Biblioteca di Dergano (via F. Baldinucci 76): Delitto d’amore di Luigi Comencini.

18 novembre

Dal confine di Milano alla nuova centralità di CityLife.

Ore 8.45, partenza MM Molino Dorino per risalire il fiume della memoria cittadina dalle origini contadine a un luogo simbolo dell’innovazione urbana. Tra i racconti, anche piccole storie di ordinaria follia del conduttore di Caterpillar Massimo Cirri, che per 12 anni ha lavorato come psicologo al servizio di salute mentale di Bonola.

Da Bisceglie all’Ex-Ansaldo a passo di musica.

Ore 14.45, partenza da MM Bisceglie. Attraverso i quartieri popolari raccontati da Mazzarella eGaber e dove hanno vissuto Lucio Battisti, Ricky Gianco, Claudio Cecchetto, fino ai padiglioni della ex Ansaldo, per incrociare la maratona letteraria “Voci della città”. Nell’attraversamento del Giambellino farà da guida Marco Philopat, scrittore (Nella tana del drago: anomalie narrative del Giambellino; I pirati dei navigli) e studioso di culture underground.

19 novembre

La “calata dei barbari” dal Parco Nord alle porte della città storica.

Ore 8.45, partenza da via Ornato 150 (capolinea tram 4), con arrivo nel pomeriggio ai Caselli

Daziari di Porta Venezia, traguardo finale del festival delle metropoli.

Ore 15.30, Caselli Daziari: festa conclusiva.

Ricky Gianco racconterà la Milano della musica con la sua chitarra e le storie dei suoi incontri con Celentano, Battisti, Jannacci e molti altri. Le tavole disegnate dal collettivo degli Urban Sketchers sintetizzeranno visivamente i luoghi attraversati e i sentieri percorsi nel corso della quattro giorni. Le fotografie di Enrico Trevisan racconteranno i volti e i luoghi delle storie raccolte durante le serate di “Una strada una Storia”. La mostra Minimal Incipit tradurrà per immagini stilizzate gli attacchi dei più celebri romanzi della letteratura. La performance musicale di Murdiss accompagnerà il brindisi che chiuderà il festival

Partecipazione gratuita a tutti gli eventi, con iscrizione. Iscrizioni, info e aggiornamenti: www.festivaldellemetropoli.org

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »