MENU

Falconeria al castello di Vezio (CO)

13 luglio 2015 •

galleria_129

Le origini della falconeria si perdono nella preistoria benché le tecniche di addestramento dei rapaci alla caccia abbiano verosimilmente inizio nell’Estremo Oriente e nel Medio Oriente nel 2000 a.C. circa.
In Europa la falconeria venne probabilmente introdotta nell’Alto Medioevo dalle popolazioni provenienti dalla Russia e certamente fu praticata dagli Unni di Attila nonchè quando gli europei importarono quest’arte dalla terra santa tramite le crociate.
Dal VI al XVII secolo la falconeria divenne un’istituzione della società feudale e il possesso di rapaci era un privilegio concesso in base alla classe sociale.
Dal XVII secolo, a causa dell’introduzione delle armi da fuoco, la falconeria inizio il suo declino.

Alcuni falconieri continuarono a difendere i rapaci dallo sterminio e permisero che questa arte giungesse fino a noi.
Nacquero così, in tutte le parti del mondo, centri di recupero rapaci, società di appassionati e organizzazioni per la riproduzione in cattività di queste specie che rischiarono l’estinzione.
Da qualche anno anche il Castello di Vezio ospita un centro di cura e addestramento rapaci che permette al pubblico di conoscere, apprezzare e sostenere questa antica arte.
Con questa iniziativa, entrando nel Castello di Vezio si torna a vivere l’atmosfera di un tempo, tra falchi e falconieri.
Le fasi di addestramento si tengono nel giardino del Castello così da potere dare la possibilità ai visitatori di scattare fotografie, vedere da vicino i vari esemplari e farsi intrattenere dal falconiere in spiegazioni dettagliate sulla storia della falconeria, il suo utilizzo moderno, la biologia e l’addestramento dei rapaci.
I falchi sono esposti tutti i giorni, tempo permettendo, di norma dalle 10 alle 15:00 nel giardino del castello.
Le esibizioni di volo si tengono, sempre condizioni metereologiche e di salute degli stessi rapaci permettendo, dal giardino stesso secondo gli orari che potete trovare sul nostro sito e che possono variare settimanalmente.

Tutti gli animali sono nati e cresciuti in cattività, non sarebbero pertanto in grado di sopravvivere in natura, e che viene loro garantita la miglior forma psico-fisica possibile.
Per maggiori informazioni contattare 348 8242504 o il 3334485975 

o consultare ul sito del castello, con gli orari delle dimostrazioni di volo: www.castellodivezio.it

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »