MENU

Expo, le nostre prime impressioni

2 maggio 2015 •

DSCN1206 copia

Oramai lo avrete visto in TV, sui siti, ma noi vogliamo darvi la nostra prima impressione. Non lo abbiamo visto tutto, impossibile in un giorno solo, forse metà… Ci torneremo, e presto.

Ci è piaciuto molto e vi consigliamo di andarci, e di portarci anche i bambini.

A bocca aperta

Il Padiglione Zero, l’entrata dell’Expo, con le sue dodici sale. L’”archivio del mondo” è un inizio molto emozionante.

Il padiglione del Brasile. Andateci e capirete perché (raccomandiamo scarpe senza tacco…)

Palazzo Italia. Percorso magnifico e imperdibile. All’’uscita ci è venuta in mente quella bellissima scena di Good Morning Babilonia dei fratelli Taviani: “Noi siamo i figli dei figli dei figli di Michelangelo e di Leonardo…”.

Molto belli

I padiglioni dei paesi che hanno puntato su un’idea sola, e l’hanno sviluppata con creatività e con (apparente) semplicità. Un messaggio solo, ma chiaro, ognuno di essi è una piccola emozione. Ad esempio Polonia, Austria, Marocco, Kwait.

Un po perplessi…

I padiglioni dei paesi che hanno pensato a Expo come a uno spot turistico, volendo fare un collage di tutto quello che hanno, talvolta in modo confusionario e anche un po’ kitch. Se ne esce e si dimentica all’istante quello che si è visto.

Presenza un po’ troppo invasiva delle aziende sponsor. Forse era inevitabile, ma sono tante…

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »