MENU

Eremo di San Silvestro

1 gennaio 2017 •

100km_PEDIA

eremo-san-silvestroSorge in posizione dominante sulla strada che collega Angolo Terme al Lago Moro. Realizzato a più riprese tra il XVI e il XVIII secolo, è caratterizzato da un’architettura sobria con portale lavorato in granito e profondo loggiato anteriore, forse in origine adibito a spazio cimiteriale. È probabile che l’ambiente sotto il pronao fosse un cimitero degli appestati, che venivano calati da una botola davanti all’ingresso.
La chiesa è a due piani sovrapposti, con un’alta base a lieve scarpata con conci a bugnato negli spigoli e tre finestrelle ricavate nella muratura. La parte superiore ha un elegante loggiato, diviso in due da una lesena centrale e composto ognuno da quattro arcate su colonne tuscaniche in arenaria grigia, da cui si può godere la vista di Angolo Terme e le montagne intorno. Da notare: la porta inferiore con incorniciatura mistilinea in arenaria rossa e le finestrelle ai lati con cornice semplice in arenaria rossa e davanzale e inferriata a losanghe.

La chiesa superiore è definita da una navata a due campate, divise da lesene, e con volta a vela. Nel presbiterio, rialzato da due gradini, si conserva la pala d’altare in porfido rosso, raffigurante “L’incoronazione della Vergine coi santi Carlo Borromeo, Silvestro e Rocco” (1623) di Giacomo Cossali.

100Km_Arrow_Back

Il Lago Moro, in bassa Val Camonica

 

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »