MENU

Dom 7: a caccia di (inaspettati) tesori d’arte e non, nella Bergamasca

6 maggio 2017 •

Cosa fare nel weekend a Milano & Dintorni

caravaggio

Da sempre molto attiva nel proporre eventi e nel proporsi, la Bergamasca anche per questo week end con il meteo incerto abbonda di proposte. Complice forse anche il fatto che molti dei villeggianti della zona provengono dal bacino milanese.

Domenica 7 maggio quindi, se non sapete cosa fare, avete qui l’imbarazzo della scelta. Il filo conduttore sono le visite in luoghi un po’ meno noti della zona che saranno visitabili con guide locali. Eccovi, come sempre, la nostra “personale” scelta.

A Bergamo, con partenza da piazza Vecchia, si svolgerà la visita guidataEretici, riformati e inquisitori a Bergamo“, proposta da Fondazione Bergamo all’interno del programma di celebrazioni in occasione dei 500 anni dalle tesi luterane (www.riforma500bg.it). Sempre a Bergamo, come succede ogni prima domenica del mese, sarà possibile visitare il Chiostro rinascimentale di Santa Marta, con visite guidate gratuite dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 a cura di UBI Banca (www.facebook.com).

Alle 15 (senza prenotazione), insieme alle guide della Pro Loco, si può sempre visitare il bellissimo Oratorio di Trescore Balneario, con gli affreschi di Lorenzo Lotto: un classico, senz’altro, ma assolutamente imperdibile! (www.prolocotrescore.it)

Se il tempo regge, sempre alle 15, a Rovetta si svolge una “Passeggiata rurale alla scoperta del Mais Rosso”, dedicata alle famiglie, racconterà non solo di questo particolare Mais rostrato, ma anche di un altro prodotto locale che è la Patata di Rovetta. Organizza DAT – La Valle dei Sapori, con Artelier, con ritrovo al Municipio e con aperitivo conclusivo (www.valseriana.eu).

A Castelli Calepio si può visitare il castello restaurato: due turni di visita, alle 15 e alle 16,30, con prenotazione gradita (www.fondazioneconticalepio.it).

A San Paolo d’Argon, con l’associazione InChiostro, si terrà (anche questo alle 15), un itinerario a piedi (adatto a tutti, ma con scarpe da trekking) lungo i sentieri dei monaci benedettini, con apertura straordinaria e visita guidata della chiesa di Santa Maria d’Argon (inchiostroarte.it).

E poi, sempre in tema di chiese, alle 14,30 parte una visita guidata del Santuario di Caravaggio, dedicata a far conoscere le sue bellezze artistiche. Ritrovo davanti alla Cancelleria (www.santuariodicaravaggio.it).

Per chi mira a itinerari più… profani, un classico (ma bellissimo!), con le visite guidate che si svolgeranno per tutto il pomeriggio (dalle 14 alle 18) curate dall’Associazione Oter nel Casinò di San Pellegrino, per un tuffo nella Belle Epoque (www.casinosanpellegrinoterme.com).

Ce n’è abbastanza?

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »