MENU

DOMENICA 16 NOVEMBRE: Il Cimitero Monumentale: gli uomini che hanno fatto Milano

13 ottobre 2014 •

tomba bernocchi

Descrizione visita guidata

Per conoscere la Milano dell’Ottocento, quella del decollo industriale e dell’imprenditoria che ha creato il mito della Milano che produce, è sufficiente passeggiare tra i viali silenziosi e raccolti del Cimitero Monumentale, eretto a imperitura memoria di quanti, per il lavoro, per l’ingegno o per l’arte, hanno saputo consegnare alla storia il suo mito.

Si comincia dalla bianca mole del Famedio, al centro del piazzale d’ingresso, dove la città di fine Ottocento celebra se stessa ricordando artisti, politici, musicisti e letterati, tra cui il romanziere Alessandro Manzoni.

Varcare la soglia del Cimitero Monumentale significa allora immergersi in una vera e propria città, fatta di viali alberati e di piazzette ombrose, fra i monumenti funerari di Ermenegildo Castiglioni, artefice del più bel Palazzo Liberty di Milano; degli Erba, pionieri della chimica; dei Bocconi che fondarono l’Università del Commercio; dei Falck delle acciaierie; dei Crespi industriali cotonieri; dei Branca del Fernet e dei Campari del Bitter; degli editori Sonzogno; di Mondadori, dei Motta, dei Treves e di Alberto Keller finanziatore del primo forno crematorio d’Italia; di quel Bernocchi che donò alla città il Palazzo dell’Arte, ma anche del figlioletto del maestro Toscanini, che riposa in una delle tombe più belle e struggenti di tutto il Cimitero o della bellissima Isabella Casati, malinconicamente ritratta nella quiete del sonno eterno.

Una selva di edicole funerarie, dalle fogge più disparate, adorne di pinnacoli in gara l’una con l’altra, che sono anche una preziosa testimonianza dell’architettura e dell’arte, con opere di incredibile bellezza ma anche di crudo realismo. Protagoniste diverse generazioni di artisti tra cui spiccano Enrico Butti, il Bazzaro, il G. Castiglioni che compose una delle porte del Duomo, Medardo Rosso, L. Bistolfi, A. Wildt oltre allo stesso Carlo Maciachini che ideò e realizzò il Cimitero nel 1866.

Un simbolo della Milano postunitaria in cui con stupefacente liberalità, trovavano posto anche Israeliti e Acattolici.

Itinerario di visita, non solo artistico, nel più importante museo all’aperto che è il grande Cimitero milanese.

Minigallery

Informazioni pratiche

QUANDO

Domenica 16 novembre, h. 15,00 (ritrovo 10 minuti prima)

DOVE

Cimitero Monumentale di Milano, piazza Cimitero Monumentale

DURATA

1,30 h circa

COSTO

10 €

COME

Prenotazione obbligatoria (mail: prenotazioni@100kmdamilano.it).
La mail di prenotazione deve contenere i seguenti dati:

– nome e cognome
– titolo della visita e giorno
– telefono/cellulare

La visita guidata verrà confermata 24/48 ore prima della data (in base alla visita), al raggiungimento del numero minimo di 8 iscritti.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »