MENU

Civate, San Pietro al Monte

31 luglio 2014 •

Figli di un dio minore: i laghi briantei

100Km_Focuson Sembrano proprio scomparire rispetto al clamore generato attorno ai più grandi e più celebri laghi lombardi, in primis, il vicino Lago di Como. Troppo piccoli per essere scelti da qualche star che faccia parlare di loro e quindi pressoché ignorati dai flussi turistici.In realtà, questo pullulare di specchi d’acqua piccoli e raccolti non solo rende ragione di un’abbondanza idrica che è poi uno dei tratti distintivi della Lombardia, ma offre anche inaspettati scenari incontaminati di grande poesia, nel cuore verdissimo dell’alta Brianza.
I laghetti briantei sono cinque e tutti di origine morenica: il Lago di Montorfano (il più piccolo), il Lago di Alserio, i laghi balneabili di Pusiano e di Segrino e il Lago di Annone, oltre al Lago di Garlate, formato a sud di Lecco, dall’Adda. Il Lago di Annone è il più grande, diviso in due dalla penisola di Isella che dà origine a due bacini, il maggiore denominato anche Lago di Oggiono.
100Km_Arrow_Back L’ABBAZIA DI SAN PIETRO AL MONTE A CIVATE: IL CINGHIALE, L’EREMITA E IL FIGLIO DEL RE

Print Friendly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »