MENU

Arte sotto i piedi: quando al posto delle tele si usano i… tombini!

2 aprile 2015 •

tombino-art-salvatore-ferragamo-ph-sergio-caminata

Succede, ebbene sì, che anche il tombino, l’elemento di una città meno “artistico” che si possa immaginare, possa trasformarsi in un arredo urbano “ad arte”!

Già avevamo visto le fantasiose creazioni di Pao trasformare i “panettoni” antiparcheggio di Milano in tante margherite (piazza Leonardo da Vinci) o quelle misteriose centraline che ogni tanto invadono i marciapiedi diventare un piccolo Spank (nel Quartiere Isola).

Ebbene, fino a gennaio 2016, 24 tombini della via più chic di Milano si tingeranno di colore nella mostra open air “Sopra il sotto“, in via Montenapoleone. Firmati dai grandi nomi della moda (ma anche da due giovani promesse dell’Istituto Marangoni), unici e originali, cesellati a rilievo e dipinti a mano, i tombini dopo la mostra saranno battuti all’asta da Christie’s. E il ricavato andrà all’organizzazione no profit Oxfam Italia che promuove iniziative per il miglioramento delle condizioni socioeconomiche femminili nel mondo e sostiene attività micro imprenditoriali e cooperative soprattutto nell’ambito agro-alimentare, in linea con il tema di Expo 2015.

L’iniziativa, alla sua terza edizione è organizzata da Metroweb, in collaborazione con la Camera Nazionale della Moda Italiana e con il patrocinio del Comune di Milano, visto che Milano è la città più cablata d’Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

« »